A Cicagna Ars Populi: incuriosire, riflettere e ridere, ricordare e ballare

Ars Populi

CICAGNA


Teatro di Cicagna

Sabato 28 marzo alle 21 il concerto del gruppo "Ars Populi - guardaroba musicale di sperimentazioni", ovvero Guido Bottaro al pianoforte, Giovanni La Grotteria alla chitarra e voce e Pino Di Stadio alla batteria, con il disco "Guviernu puorcu latru camorrista (e l'amuri)". Tutti i componenti del gruppo provengono dal mondo del Conservatorio, della musica classica e da camera e dall'improvvisazione jazz e nasce Ars Populi per unire l'idea della loro formazione classica - conservatoriale a quella della loro ricerca. Una ricerca che vuole essere universale e utilizzano tutto il materiale musicale disponibile senza preclusioni, con una particolare predilezione per i ritmi e le sonorità del sud del nostro paese.
Il loro repertorio non si ispira ad un genere musicale o a un artista specifico ma trovano sicuri riferimenti nel metodo e non nei contenuti di molti: rifarsi sempre a chiunque utilizzi la propria biografia musicale per produrre un'opera originale che abbia il fondamento nella propria storia musicale accumulata in anni di lavoro e condivisa con altri musicisti.
Ars Populi ha scelto di cambiare vesti a un particolare repertorio, così da farsi riconoscere...
Il primo progetto è Guviernu puorcu latru camorrista (e l'amuri): un corpo di testi di invettiva e d'amore, scritti da poeti dialettali calabresi e di altre zone del nostro sud, all'incirca nella seconda metà dell'ottocento, incentrati sulla miseria della gente e sulla corruzione dei potenti nell'Italia appena unita. Alle poesie si aggiungono alcuni brani tradizionali.