ORCHESTRA IL DEMETRIO. SOLISTA AVI AVITAL

avi avital

PAVIA


Teatro Fraschini

Dallo spumeggiante Settecento di Vivaldi al folclore georgiano alle briose danze di Bartok. E uno strumento protagonista, il mandolino, di raro ascolto nelle sale da concerto. La sera di mercoledì primo aprile le luci del teatro Fraschini di Pavia si accenderanno su Avi Avital, star emergente della scena internazionale e virtuoso del mandolino tra i più applauditi. Artista dall'indiscussa verve comunicativa, capace di spaziare dall'esecuzione filologica all'improvvisazione jazzistica e alle sperimentazioni della produzione contemporanea, il giovane musicista israeliano dividerà la scena con il direttore d'orchestra Maurizio Schiavo e con l'orchestra da camera Il Demetrio. Per questo evento i due musicisti hanno confezionato un programma variegato e divertente che accosta celebri pagine del Barocco a brani di ispirazione popolare rivisitati in chiave colta. Tra questi ultimi spicca il Divertimento su canti popolari siciliani per orchestra d'archi e pianoforte di Eliodoro Sollima (1926-2000) la cui esecuzione, insieme alla presenza di Avital, è uno dei motivi di interesse del concerto.