Balletto La bella addormentata nel bosco

La bella addormentata nel bosco
Alexei Ratmansky

Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala

Allievi della Scuola di Ballo dell'Accademia Teatro alla Scala

Balletto in un prologo e tre atti

Nuova produzione Teatro alla Scala

In coproduzione con American Ballet Theatre

Il balletto più sontuoso, quasi il "balletto per eccellenza": al suo nascere a Pietroburgo nel 1890 (in scena nel ruolo di Aurora l'italiana Carlotta Brianza) La Bella addormentata vide svilupparsi una collaborazione esemplare fra coreografo (Petipa), compositore (?ajkovskij) e il direttore dei teatri imperiali Vsevolo?skij, creatore anche dei costumi, per dispiegare davanti agli occhi dei nobili pietroburghesi la dorata e favolosa grandezza della corte del Re Sole. Alexei Ratmansky, che ha fatto della ripresa dei classici uno dei punti di forza nel suo inesauribile lavoro creativo, aspettava da tempo di potersi confrontare con questo balletto: la complessa partitura di ?ajkovskij e il lavoro coreografico di Petipa sono per lui il più grande risultato raggiunto dall'arte classica russa, la quintessenza dell'armonia e del fascino del balletto classico. Il suo nuovo progetto vedrà la luce proprio nel 2015, con scene e costumi del vincitore di un Tony Award, Richard Hudson, basati sul lavoro di Léon Bakst per la storica produzione dei Balletti Russi di Diaghilev del 1921.

Direzione

Musica: Pëtr Il'i? ?ajkovskij
Coreografia: Marius Petipa
Messa in scena e integrazioni coreografiche: Alexei Ratmansky
Direttore: Vladimir Fedoseyev
Scene e Costumi: Richard Hudson - ispirati al lavoro di Léon Bakst
Luci: James F. Ingalls

Étoile

Svetlana Zakharova
Artista ospite: David Hallberg

Le date
Dal 26 settembre al 23 ottobre Milano, Teatro alla ScalaACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright