Maestro Aldo Ciccolini

Il concerto straordinario a favore della Fondazione Francesca Rava NPH Italia Onlus che si terrà mercoledì 21 gennaio nel quinto anniversario del terremoto che ha devastato l'isola doveva essere il ritorno di Aldo Ciccolini alla Scala a 60 anni dal debutto, ma il Maestro è stato costretto a rinunciare a causa di un improvviso grave malore. Con grande generosità ha accettato di sostituirlo un altro grande del pianoforte, Rudolf Buchbinder, offrendo una grande serata di musica che impagina tre delle pagine pianistiche più celebri e amate di Ludwig van Beethoven: la Sonata in do minore op.13 "Pathétique", la Sonata in do diesis minore op. 27 n°2 "Mondschein" (Sonata quasi una fantasia - "Al chiaro di luna") e la Sonata in fa minore op. 57 "Appassionata".

Torna ill tradizionale appuntamento di raccolta fondi al Teatro alla Scala della Fondazione Francesca Rava ? NPH Italia Onlus, che con questa serata intende ricordare le vittime del terremoto di Haiti del gennaio 2010 e portare di nuovo attenzione su questo paese dimenticato, rinnovare l'appello per milioni di persone che ancora oggi vivono in tende e baracche, curare migliaia di bambini che soffrono per fame e malattie, consentire l'empowerment dei giovani haitiani perché siano i protagonisti della rinascita del loro paese.

La data
21 gennaio Milano, Teatro alla Scala

Grazie al sostegno di Cotril, l'intero ricavato sarà devoluto all'Ospedale pediatrico NPH Saint Damien di Port au Prince che assiste 80.000 bambini l'anno in questo paese quarto mondo ove NPH, l'organizzazione che la Fondazione Francesca Rava rappresenta in Italia, opera da 28 anni con 3 ospedali, 3 Case orfanotrofio, 2 centri per bambini disabili, 32 scuole di strada, progetti di ricostruzione, di formazione professionale e autosostenibilità per spezzare il circolo di povertà.

Nell'emergenza terremoto del 12 gennaio 2010 che distrusse l'isola provocando 230.000 morti, 300.000 feriti e un milione di sfollati, il Saint Damien fu centro di riferimento per i soccorsi internazionali, assistendo 10.000 persone in 2 settimane, fu base della Protezione civile e della Marina Militare. A distanza di 5 anni dal terremoto il Saint Damien ha quadruplicato il suo lavoro, non altrettanto sono aumentati i fondi e gli aiuti internazionali ed è rimasto l'unico pediatrico dell'isola.
Costruito su progetto tecnico italiano, arredato e attrezzato grazie al sostegno della Fondazione Francesca Rava, è dotato di 150 posti letto, 4 sale operatorie, Maternità e Neonatologia, terapia intensiva, pronto soccorso, farmacia con autoproduzione galenica e l'unico programma oncologico pediatrico nel paese, è gemellato con Ospedali italiani per la formazione professionale. Decine di medici, infermieri ed ostetriche italiani ogni anno vi si recano per affiancare lo staff haitiano nell'assistenza ai tantissimi bambini, metà dei quali sofferenti per malnutrizione.

Alla serata sarà presente Padre Rick Frechette, medico in prima linea, da 28 anni direttore di NPH Haiti.

Biglietti a partire da 43.20 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright