Opera Le Comte Ory

Le Comte Ory
Gioachino Rossini

Melodramma giocoso in due atti
Libretto di Eugène Scribe e Charles-Gaspard Delestre-Poirson

Nuova produzione Teatro alla Scala   Per saperne di più sullo spettacolo visita il sito ufficiale del Teatro alla Scala

In coproduzione con Opéra National de Lyon


L'opera in poche righe
Rossini scrisse questo funambolico melodramma giocoso negli anni parigini, meno di un anno prima di smettere di comporre opere, consegnandoci l'ultimo suo capolavoro comico. Alla stesura del libretto in francese collaborò anche il grande tenore Adolphe Nourrit, per il quale fu scritta la parte del Conte Ory. Che sarebbe poi un Don Giovanni burlone dell'età delle Crociate, un tipo ameno che ama corteggiare dame oneste e pellegrine pie, con inganni, travestimenti, insistenza, ma scarso successo. La partitura è naturalmente raffinatissima, piena di vivacità, ironia e vocalità vertiginose. La Scala ha ingaggiato per il protagonista niente meno che Juan Diego Flórez, il migliore in questo ruolo, insieme ad Aleksandra Kurzak e Stéphane Degout, e offre lo spettacolo di Laurent Pelly, che molto successo ha riscosso col suo Elisir d'amore della Stagione 2009/10. Sul podio la sicurezza di Donato Renzetti.

Direzione

Direttore: Donato Renzetti
Regia, scene e costumi: Laurent Pelly
Luci: Jöel Adam

CAST

Le Comte Ory:
Juan Diego Flórez (4, 7, 10, 17, 21)
Colin Lee (12, 15, 19)
Le Gouverneur:
Roberto Tagliavini
Isolier:
José Maria Lo Monaco (4, 7, 10, 17, 21)
Chiara Amarù (12, 15, 19)
Raimbaud:
Stéphane Degout (4, 7, 10, 17, 21)
Nicola Alaimo (12, 15, 19)
La Comtesse de Formoutier:
Aleksandra Kurzak (4, 7, 10, 17, 21)
Pretty Yende (12, 15, 19)
Ragonde:
Marina De Liso
Alice:
Rosanna Savoia

Le date
Dal 4 al 21 luglio Milano, Teatro alla Scala

Biglietti a partire da 28.80 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright