Opera Turandot

Turandot
Giacomo Puccini (Finale Luciano Berio)

Orchestra e Coro del Teatro alla Scala

Coro di Voci Bianche dell'Accademia del Teatro alla Scala

Nuova produzione
L'opera in poche righe
Riccardo Chailly, nuovo Direttore Principale del Teatro e interprete di riferimento del melodramma di Puccini, inaugura il periodo dell'Expo con questo titolo amatissimo dal pubblico, annunciando alcune linee portanti del suo programma musicale: attenzione all'opera italiana e in particolare a Puccini, valorizzazione della musica contemporanea, scelta di regie moderne ma rispettose delle volontà d'autore. L'ultima opera di Puccini, rappresentata postuma e senza finale in prima assoluta alla Scala, vi torna nel completamento di Luciano Berio, altro grandissimo musicista italiano del Novecento, che proprio sotto la bacchetta di Chailly vide la luce. Lo spettacolo, con la regia di Nikolaus Lehnhoff è di assoluta eleganza figurativa, ben disegnata e stilizzata nei movimenti e nei costumi, nonché inondata di lucenti rossi e impressionanti viola. La malvagia principessa pechinese è Nina Stemme, che ha conquistato il pubblico della Scala col Ring di Wagner, ma c'è grande attesa per la Liù di Maria Agresta e naturalmente per il "Nessun dorma" di Aleksandrs Antonenko.

Direzione

Direttore: Riccardo Chailly
Regia: Nikolaus Lehnhoff
Scene: Raimund Bauer
Costumi: Andrea Schmidt-Futterer
Luci: Duane Schuler
Coreografia: Denni Sayers

Cast
Turandot: Nina Stemme
Altoum: Giorgio Merighi
Timur: Alexander Tsymbalyuk
Calaf: Aleksandrs Antonenko (1, 5, 8, 12, 15, 20) - Stefano La Colla (17, 23)
Liù: Maria Agresta
Ping: Angelo Veccia
Pang: Roberto Covatta
Pong: Blagoj Nacoski


Le date
Dall'1 al 23 maggio Milano, Teatro alla ScalaACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright