Tony Allen

A 74 anni, il batterista nigeriano di spirito apolide potrebbe vivere tranquillamente di rendita, incidendo dischi di routine per dare slancio alle tournée. Invece guarda avanti, si rimette in gioco, si affida a tre giovani produttori francesi, I Jazzbastards, e riassume la propria vicenda artistica e umana con un disco vario, coraggioso, che dall'afro beat di partenza allunga i tentacoli verso il dub, il jazz, il rock.C'è Manu Dibango. C'è ancora Damon Albarn, con il quale Allen ha costruito negli anni un sodalizio importante. Insieme duettano nel singolo Go Back, una ballata toccante che si avvolge in un tappetto ritmico sensuale e ipnotico in cui viene raccontato senza cadere in eccessi drammatici la storia dei profughi africani sulle coste italiane.Un romanzo da 10 capitoli, seducente fin dal funky cristallino dell'iniziale Moving on; spiritoso nella chicca Afro Kungfu Beat, ipnotico in Ewa, dilatato nella conclusiva Tony Wood, all'insegna della cultura del basso e con la camera dell'eco spalancata. Una lezione di stile che passa anche da concertina e ukulele.Film of Life è anche, ma non solo, la sceneggiatura della vita e della carriera di Tony Allen e se non riesce a raccontarla tutta, sicuramente ci fa capire quanto sia importante il ruolo di questo stregone yoruba nel panorama musicale mondiale.
La data:
11 settembre BolognaLocomotiv Club

Biglietti a partire da 23.00 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright