Gilberto GIL

La sua prima apparizione pubblica è datata 1964, quando partecipa allo show di Bossa Nova e canzoni brasiliane tradizionali "Nós Por Exemplo", dove ha modo di incontrare anche Caetano Veloso, Maria Bethània e Gal Costa. Nel 1965 si trasferisce a San Paolo e dopo aver cantato in diversi show, riscuote il suo primo successo registrando "Louvaçao".

Insieme con Caetano Veloso crea il movimento del Tropicalismo, che ebbe un ruolo importantissimo non solo nella musica, ma anche nel teatro, nel cinema e nella letteratura. Fu un sussulto di vitalità e di protesta, una sorta di '68 brasiliano, a cui la dittatura rispose con la repressione; Gil e Veloso devono riparare in esilio a Londra.

La sua musica, partita dalle influenze del folclore, diventa più metropolitana e, in Inghilterra, dove in quel periodo impera il "beat", perfeziona la tecnica di chitarrista e comincia ad incidere dischi in inglese. Torna in Brasile nel 1972 e registra "Expresso 2222", un album in cui ritrova le sue radici samba. Da allora la carriera di Gil è un susseguirsi di successi, spesso condivisi con amici cantautori brasiliani o altri artisti di diverse, ma affini, culture musicali. Nel 1985 celebra i suoi vent'anni di carriera con un concerto-evento a Rio, insieme a Chico Barque, Roberto Carlos, Caetano Veloso, Gal Costa e Maria Bethània; da questo concerto nasce l'album "Dia Dorim Noite Neon".

La sua è una carriera eccezionale: ha ottenuto undici dischi d'oro, cinque dischi di platino, due "Grammy Award", due "Latin Grammy Award" e i suoi album hanno venduto più di cinque milioni di copie.

Le date:
24 ottobre Roma, Auditorium Conciliazione
28 ottobre Cesena, Teatro Verdi
1 novembre Trieste, Politeama Rossetti
6 novembre Padova, Gran Teatro Geox

Biglietti a partire da 29.00 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright