Pink Floyd Legend - THE DARK SIDE OF THE MOON

Pink Floyd Legend - THE DARK SIDE OF THE MOON

ROMA


Largo Dino Frisullo/Lungotevere Testaccio
ACQUISTA I BIGLIETTI

PINK FLOYD LEGEND
Tribute Band
in
"The Dark Side of the Moon"
con

FABIO CASTALDI - Bass, Vocal
ANDREA FILLO - Guitar, Vocal
ALBERTO MAIOZZI - Drum
SIMONE TEMPORALI - Keyboards, Vocal
PAOLO ANGIOI ? Acoustic, Electric and 12 string Guitar, Bass, Choir
MICHELE LEISS ? Sax
MARTINA PELOSI ? Choir
SONIA RUSSINO ? Choir
GIORGIA ZACCAGNI ? Choir
ANDREA ARNESE - Video/Audio Effects, Keytar, Acoustic Guitar

Anche con Dark Side of the Moon i PFL ripresentano il concerto nella maniera più fedele, utilizzando ivideo dell'epoca (il tour di Dark Side segna l'inizio per i Pink Floyd dell'utilizzo dello schermo circolare asupporto visivo della musica), gli strumenti e le parti originali - come l'unità di ritardo Binson Echorec o ilmitico organo Farfisa Compact Duo; ma sul palco trovano posto anche gli amplificatori Hiwatt, ilsintetizzatore Moog e la tastiera Kurzweil Midiboard, fedele (ed ingombrante) compagna di viaggio di RickWright dal 1987, il tutto arricchito da effetti speciali e l'utilizzo del laser.

La data:
29 luglio Roma, Citta' dell'Altra Economia al Campo Boario Testaccio - Eutropia Festival

Il 1° tempo del concerto vede protagonisti i grandi classici del gruppo, tra cui Another brick e Shine on youcrazy diamond, mentre nel secondo tempo viene riproposto integralmente Dark Side of the Moon,considerato il capolavoro assoluto dei Pink Floyd, entrato nel mito per numero di copie vendute, per latecnica di registrazione, per i temi proposti, per la bellezza e, per certi versi, anche per la semplicità dellemelodie.

Oltre all'intero Dark Side e ai grandi classici del gruppo inglese, la band riproporrà, per la prima volta dalvivo, anche un estratto dal recente The Endless River.

Una scelta stilistica particolarmente importante, che contraddistingue tutti gli spettacoli dei Pink FloydLegend, è quella di riferirsi sempre al periodo precedente al 1983, anno della rottura con Roger Waters,anche per quanto riguarda la disposizione dei musicisti sul palco. Di qui la scelta di non utilizzare unsecondo tastierista e un secondo batterista, e di disporsi sulla stessa linea, con la batteria molto avanzata.L'eccezione che conferma la regola in questo show sarà Another brick in the wall part 2, eseguita nellaversione con tre assoli finali e una incursione sul palco del tecnico audio-video Andrea Arnese che, vestitoda professore del film The Wall, imbraccerà un keytar bianco, citando Thomas Dolby nello storico concertoThe Wall Live in Berlin del 1990.

Biglietti a partire da 17.20 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright