Il progetto europeo Summer University arriva a Bergamo

BERGAMO


Mancano pochi giorni all'arrivo dei partecipanti della "Aegee-Bergamo Summer University: Sun, fun & sport": 40 giovani europei alloggeranno in città e la percorreranno in lungo e in largo per prendere parte alle attività organizzate per loro dall'associazione Aegee-Bergamo. Dal 19 al 27 luglio lo sport farà da padrone: la fatica, il gioco, i suoi valori e lo spirito partecipativo sono i principali elementi di quella che si presta ad essere "la migliore estate della loro vita" per i giovani provenienti da oltre 10 Stati del continente. Tutto questo è stato possibile grazie al patrocinio della Regione Lombardia e grazie alla collaborazione dell'assessorato allo Sport e alle Politiche Giovanili, dell'Università degli Studi di Bergamo e di Atb (Azienda Trasporti Bergamo). Le attività sportive in programma sono possibili grazie alla partecipazione al progetto da parte di Bergamo Infrastrutture, Le Marmotte Loreto Asd, Gli Arcieri di Malpaga Asd. Quella del 2014 è la prima Summer University organizzata a Bergamo di cui si abbia notizia dal 1995. Laura Iaciofano, presidente di Aegee-Bergamo, si ritiene soddisfatta del lavoro svolto: «Non credevo, all'inizio del mio anno di presidenza, che saremmo riusciti ad organizzare ben tre eventi europei: uno a Natale, uno in primavera e adesso la Summer University». Commenta così, Silvia Cannarozzi, organizzatrice principale del progetto estivo: «È nato tutto per vedere dove saremmo arrivati, ma poi quello che era un obiettivo lontano è diventato sempre più vicino e siamo riusciti ad organizzare l'evento subito quest'anno». Tutti i presupporti per la buona riuscita dell'evento ci sono, tutto è pronto e manca soltanto che i partecipanti atterrino a Bergamo, ma ci fanno già sapere, tramite i social network, dalle loro case, che non vedono l'ora di assaggiare "polenta e casoncelli" e passeggiare tra le vie di Città Alta.