I grandi scacchi a Bergamo con l'Acp Golden Classic

BERGAMO


Auditorium di Piazza della Libertà

Sarà fra i quindici tornei di scacchi di maggior levatura mondiale del 2014, ma soprattutto una festa dello sport e degli sportivi. Venerdì sera all'Hotel San Marco di Bergamo si terrà l'inaugurazione dell'Acp Golden Classic, che dal 12 al 20 luglio vedrà misurarsi, sul palco dell'auditorium di piazza Libertà, sette dei migliori scacchisti del pianeta. Favoriti d'obbligo il filippino Wesley So, 20 anni - numero 16 della graduatoria internazionale e campione del mondo universitario in carica -, e il 24enne russo Ian Nepomniachtchi, campione nazionale ed europeo nel 2010 e attuale vicecampione del mondo a cadenza "lampo"; ci saranno poi altri mostri sacri quali il pluri-campione georgiano Baadur Jobava (che sostituirà l'azerbaigiano Teimour Radjabov), l'otto volte campione ungherese Zoltan Almasi, l'israeliano e campione europeo 2001 Emil Sutovsky - presidente dell'ACP - e due dei migliori giocatori azzurri, entrambi classe 1989, il romano Daniele Vocaturo e il bergamasco e padrone di casa Sabino Brunello (campione italiano in carica a cadenza "lampo" e "semilampo").
Ma, se gli scacchi saranno ovviamente il filo conduttore dell'evento, il comitato organizzatore (Asd Caissa Italia e Società Scacchistica Bergamo) ha pensato bene di coinvolgere nell'evento altri sportivi eccellenti e personalità illustri. A effettuare simbolicamente la prima mossa della partita clou di ogni turno, consuetudine ormai consolidata nei principali tornei di scacchi al mondo, ci saranno, fra gli altri, il mito del motociclismo Giacomo Agostini, la pluri-medagliata campionessa mondiale ed europea di ginnastica ritmica Daniela Masseroni, il presidente del Coni regionale e bandiera storica della Pallacanestro Cantù Pierluigi Marzorati. La prima mossa del turno inaugurale, sabato 12 luglio, spetterà invece a un altro bergamasco doc, Gianpietro Pagnoncelli, consigliere del Coni nazionale e presidente della Federazione scacchistica italiana.
I turni inizieranno alle 14 (tranne l'ultimo di domenica 20 luglio, in programma alle 11), con accesso libero e gratuito per tutti gli appassionati e i curiosi (l'Auditorium ha 300 posti a sedere) e due giornate di gara saranno riservate alla conclusione delle partite "in busta". La formula dell'ACP Golden Classic riprende infatti una caratteristica dei grandi tornei del passato, andata in pensione più o meno alla fine del XX secolo: dopo 5 ore e 40 mosse, se una partita non è ancora terminata, sarà "congelata", ovvero l'arbitro chiederà al giocatore che ha la mossa di scriverla e "sigillarla" all'interno di una busta da lettera; i due giocatori si ritroveranno successivamente per concludere la partita - nei giorni "dedicati" di martedì 15 e sabato 19 luglio.
In concomitanza con gli ultimi tre turni del torneo dei big, dal 18 al 20 luglio, si terrà anche la XIII edizione dell'open internazionale di Bergamo, che andrà in scena come di consueto nella Palestra Angelini di Valtesse e promette di mantenere inalterato lo status di assoluta eccellenza ormai raggiunto dal torneo (attesi circa 200 appassionati da tutto il mondo). A darsi battaglia ai tavoli dagioco, anche qui, ci saranno giocatori di assoluto valore come il campione bulgaro Kiril Georgiev (secondo lo scorso anno alle spalle di Brunello, ma primo nel 2012), il serbo Ivan Ivanisevic (bronzo nel 2013), il campione italiano in carica Danyyil Dvirnyy e il pesarese Axel Rombaldoni.

Seguici su: