"Notti di Luce" torna per la fine di questa strana estate

Rimbamband

BERGAMO


Sarà Città Alta, nella Basilica di Santa Maria Maggiore, ad ospitare l'esordio della XVI edizione di Notti di Luce, la manifestazione voluta dalla Camera di Commercio che da anni ci accompagna verso la fine dell'estate. Mercoledì 3 settembre alle ore 21 incontro tra Luigi Molfino e l'organo Vegezzi/Bossi della Basilica di S. Maria Maggiore in Bergamo che viene per la prima volta immortalato in un'incisione discografica. Trait d'union fra i due giganti sarà Roberto Mucci, ex allievo del maestro milanese e organista titolare dell'insigne tempio orobico.
Il titolo di quest'anno, «La città della luce e Luce della città», vuole porre l'accento sull'idea della riqualificazione urbana. Sulla base della mappatura del Piano del Colore dello scorso anno, si lancerà in questa edizione un nuovo Piano della Luce attraverso una tavola rotonda a più voci (il 6 settembre alle h. 18 presso la libreria IBS di via XX settembre).
Notti di Luce prosegue nel suo intento di valorizzare le eccellenze artistiche di Bergamo festeggiando i settant'anni anagrafici, e i più di cinquanta artistici, di Gianluigi Trovesi. Il musicista di Nembro sarà protagonista infatti di due progetti originali, uno tra parola e musica sulla figura di San Giovanni XXIII ed in particolare sui rapporti tra scienza ed etica ed ispirato all'enciclica Pacem in Terris. Lo spettacolo, dal titolo "Giovanni XXIII: verso la luce", con la regia di Oreste Castagna, si terrà il 12 ottobre alle ore 21 presso la Basilica di S. Alessandro in Colonna, inaugurando una proficua collaborazione tra Notti di Luce e Bergamo Scienza. Il secondo, dal titolo "Gianluigi Trovesi all'opera, Profumo di violetta", che avrà luogo il 4 settembre alle ore 21 presso il Centro Congressi Giovanni XXIII, rilegge in chiave originale alcune famose arie d'opera, accompagnato dalla Filarmonica Mousikè diretta da Savino Acquaviva.
Il coro polifonico ed ensemble orchestrale Mousikè, con la direzione di Fabio Alberti, sarà protagonista anche la sera di domenica 7 settembre presso la Basilica di Santa Maria Maggiore nel concerto "Mass of the children".
Notti di Luce 2014 vuole anche rendere omaggio a Duke Ellington, in occasione del quarantennale della sua scomparsa, il 5 settembre alle ore 21 al Quadriportico del Sentierone (in caso di pioggia presso il Centro Congressi Giovanni XXIII ) con "Duke Ellington, Music from Sacret Concerts", un concerto di produzione esclusiva per Notti di Luce ad opera di Gabriele Comeglio che ha rielaborato le composizioni più significative dei Sacred Concerts per un'inedita formazione che affianca il quartetto d'archi E. Salmeggia e una voce femminile (Caterina Comeglio) ad un quintetto jazz con il chitarrista maltese Sandro Zerafa in veste di solista.
E non poteva mancare, per ricordare il grande Ellington, la CDpM Europe big band che con la direzione di Sergio Orlandi si esibirà il 7 settembre nel tardo pomeriggio nel Cortile di Palazzo Frizzoni (in caso di pioggia al Quadriportico del Sentierone) in "Jazz in bianco e nero: Ellington e Goodman", in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Comunale di Bergamo.
Ma Notti di Luce con la musica non sa solo emozionare, sa anche far sorridere. Quest'anno questo compito è stato affidato a una banda di cinque musicisti un po' suonati ma straordinari che provengono da Zelig e che si esibiranno sabato sera 6 settembre alle ore 21 al Quadriportico del Sentierone (in caso di pioggia presso il Centro Congressi Giovanni XXIII ) in "Rimbamband, il sol ci ha dato alla testa", in collaborazione con Promoberg.