Fai marathon

Faimarathon

CASTELLAMONTE


E' tutto pronto per la Faimarathon: "Una Giornata FAI d'Autunno alla scoperta di un'Italia diversa". Giunge alla sua quinta edizione la manifestazione nazionale organizzata dai Gruppi Giovani del FAI, l'evento di punta della campagna mensile di raccolta fondi "Ricordiamoci di salvare l'Italia". Il Gruppo Giovani e la Delegazione di Ivrea e Canavese presenteranno per l'annuale FAIMARATHON "passeggiata con gli occhi", Domenica 16 ottobre 2016 dalle ore 10 al tramonto un itinerario lungo il Canale di Caluso nei territori di Castellamonte, Bairo, Agliè e San Giorgio. Un percorso - nuovo nel suo genere - che comprende la possibilità di camminare (a piedi o in bicicletta) e che si ispira al tema dell'acqua in rapporto al paesaggio e ai Beni Artistici di questa porzione del Piemonte. La strada sterrata lungo il Canale, permetterà di scoprire questo angolo suggestivo del Canavese, ancora di "toccante" valore paesaggistico e di particolare attualità per le attività produttive che dal XVI sec. ad oggi sono state realizzate grazie all'acqua. Ogni visitatore quel giorno potrà decidere come organizzare la propria visita avendo la possibilità di leggere i cartelli esplicativi - realizzati per l'occasione dal FAI IVREA CANAVESE- che saranno inseriti permanentemente nei vari punti (8) lungo questa prima parte del Canale di Caluso, grazie al contributo della SMAT, uno degli sponsor della manifestazione. Al termine della giornata un servizio di bus navetta di Erbaluce Express riaccompagnerà le persone che hanno lasciato la macchina ai punti di partenza di Castellamonte o di San Giorgio, grazie alla collaborazione con Banca d'Alba e del Canavese, altro sponsor della FAIMARATHON. Il percorso per tutte le età, coincide infatti con una strada sterrata che lambisce il Canale Caluso in tutta la sua estensione, con un tracciato di una decina di chilometri attraverso i territori di Castellamonte, Bairo, Agliè e San Giorgio. Nell'occasione saranno aperti diversi beni artistici. L'accesso è libero lungo tutto il percorso, ma sarà gradito un contributo nei confronti del FAI, in occasione della FAIMARATHON. Saranno presenti vari punti informazioni gestiti dai volontari del FAI che offriranno anche l'acqua dai contenitori forniti appositamente dalla SMAT. Non è previsto servizio ristoro, ma nelle vicinanze dei vari Comuni sono aperti bar e ristoranti. Il percorso è presidiato altresì da organizzazioni locali.