Terza edizione del palio della Castellantia

CASTELLANZA


Sabato 8 e Domenica 9 giugno terza edizione del "Palio de la Castellantia", evento organizzato dall'associazione Castellanza Neroverde col patrocinio e il supporto dell'Assessorato allo Sport del Comune di Castellanza, della Fondazione Varesotto Onlus e dell'Agenzia del Turismo "Land of Tourism" della Provincia di Varese.
La manifestazione, giunta alla terza edizione, è dedicata alla ricostruzione di un periodo storico ben preciso: dopo il Rinascimento dall'edizione 2010 e la Castellanza dell'epoca napoleonica del 2012, quest'anno il Palio si occuperà di un passato molto lontano. L'edizione 2014 del "Palio de la Castellantia" è, infatti, ambientata alla fine dell'Impero Romano, quando ebbero inizio le prime invasioni delle orde barbariche.

Si torna indietro nel tempo per fermarsi al V secolo dopo Cristo con la caduta dell'Impero Romano d'Occidente ad opera di Odoacre che depose l'imperatore Romolo Augustolo nel 476. Le invasioni barbariche erano già in corso da tre secoli: fu un lungo periodo ininterrotto di scorrerie all'interno dei confini dell'Impero Romano fino alla caduta della sua parte occidentale. Alla morte dell'imperatore Antonino Pio, l'Impero Romano dopo un lungo periodo di pace subì lungo i suoi confini settentrinali attacchi ripetuti ad opera delle popolazioni barbare che vivevano lungo le frontiere settentrionali. Condotte inizialmente per fini di saccheggio e bottino, le scorrerie di Pitti, Caledoni e Sassoni in Britannia e delle tribù germaniche (Frisi, Sassoni, Franchi, Alemanni, Burgundi, Vandali, Goti) si trasformarono in vere e proprie migrazioni di popolazione a partire dalla seconda metà del IV secolo: queste popolazioni da nomadi si trasformarono in stanziali e poco alla volta occuparono e conquistarono i territori dell'Impero Romano d'Occidente.

Il Palio de la Castellantia 2014 vuole ricordare con il suo programma proprio quei secoli: nel parco della LIUC Sabato 7 giugno 2014 dalle ore 14.30 prenderanno vita un accampamento romano e uno barbaro con il mercato degli antichi mestieri. Si aprirà così ufficialmente il Palio de la Castellantia, la sfida che vedrà impegnate le otto contrade cittadine (San Bernardo, San Carlo, San Giorgio, San Giovanni, San Giulio, San Simeone, Santa Liberata e Santo Stefano) in una contesa competitiva, un importante momento di aggregazione che coinvolgerà innanzitutto gli organizzatori, ma soprattutto i ragazzi delle scuole e le loro famiglie in un'attività tra gioco e storia. L'Amministrazione Comunale invita, perciò, i ragazzi delle scuole a partecipare all'evento e a ritirare i moduli di iscrizione per partecipare a questa iniziativa. I moduli di iscrizione sono stati distribuiti nelle scuole e sono reperibili all'Ufficio Relazioni con il Pubblico, dove potranno essere riconsegnati.

Il programma della terza edizione del "Palio de la Castellantia" prevede:
Sabato 7 giugno:

alle ore 14.30 nel Parco della LIUC apertura dell'accampamento romano e dell'accampamento dei barbari con il mercato degli antichi mestieri;
alle ore 17.00 al Parco della LIUC giochi preliminari delle contrade e animazione per i bambini con vestizione a tema;
alle ore 19.30 apertura dello stand gastronomico degli antichi sapori nel Parco della LIUC;
alle ore 21.00 nel Parco della LIUC Torneo dei gladiatori;

Domenica 8 giugno:

alle ore 10.00 nel Parco della LIUC apertura dell'accampamento storico;
alle ore 12.00 aprirà stand gastronomico degli antichi sapori per pranzare in allegria tra l'accampamento romano e e quello dei barbari a
alle ore 14.30 avrà inizio il corteo storico per le vie cittadine: ragazzi delle contrade, milizie romane a piedi e a cavallo, bighe romane trainate dai cavalli e
marching band percorreranno le vie cittadine dirette allo stadio comunale;
alle ore 16.30 è previsto l'arrivo del corte allo stadio comunale dove il pubblico sugli spalti potrò assistere all'esibizione delle marching band, alla ricostruzione storica di una battaglia fra romani e barbari e alla corsa delle bighe che assegnerà la vittori adi una delle otto contrade del Palio de la Castellantia 2014;
dalle ore 18.00 premiazione dei partecipanti e chiusura della manifestazione con un'esibizione delle marching band.

L'ingresso allo stadio per la giornata di Domenica 8 giugno è gratuito.

Per prepararsi all'avvenimento e dare un sostegno alla propria contrada sarà possibile già da ora esporre su balconi e finestre la bandiera, mentre i negozianti potranno partecipare allestendo le vetrine con i colori delle contrada.

Per la vendita dei gadgets realizzati per sostenere le proprie contrade (bandiere-foulard-magliette-cappellini) ci si può rivolgere ai seguenti esercizi:

Pro-loco - P.za Castegnate martedì e venerdì dalle ore 10.00 alle ore 11.00
Bar Parrocchiale San Bernardo - Via San Camillo 6 - Castellanza
Edicola Giornali G.A.L. - Via Cantoni ang. XX Settembre - Castellanza
Bar Pasticceria Fourteen - Via Vittorio Veneto 19 - Castellanza

Il costo dei gadgets è di € 2 per i foulard - di € 3 per le bandiere - € 6 per le magliette - € 4 per i cappellini