Torna alla lista degli eventi
il 01 febbraio 2018

Pacchetto Prime (Strana Coppia - Quello che - Father and Son)

Il ridotto Carnet Prime è valido per chi acquista le prime degli spettacoli La Strana Coppia (1 febbraio), Quello che non ho (22 febbraio), Father and Son (1 marzo).


Claudia Cardinale e Ottavia Fusco
in
"LA STRANA COPPIA"
di Neil Simon
Regia Pasquale Squitieri
1 febbraio 2018
Una sfida e un divertimento che abbiamo deciso di abbracciare, di produrre e di promuovere. "La strana coppia" di Neil Simon (nella sua versione al femminile) porterà in scena una vera "strana coppia": Claudia Cardinale e Ottavia Fusco, i due grandi amori della vita di Squitieri: la sua storica compagna di vita e la sua ultima e attuale moglie.
L'amore non separa, unisce!
Questo è quanto Squitieri ci avrebbe voluto raccontare nell'affrontare questa insolita prova registica.
Ed è quello che, attraverso i suoi appunti di regia, messi in scena dal suo aiuto-regia prediletto, Antonio Mastellone, riuscirà a restituire al pubblico.

"QUELLO CHE NON HO"
canzoni di Fabrizio De Andrè
drammaturgia e regia Giorgio Gallione
con Neri Marcorè
dedicato a Pier Paolo Pasolini
22 febbraio
"Quello che non ho" è un affresco teatrale che, utilizzando la forma del teatro canzone, cerca di interrogarsi sulla nostra epoca, in precario equilibrio tra ansia del presente e speranza del futuro.
Ispirazione principale di questo percorso sono le canzoni di De Andrè (in particolare del concept album "Le nuvole") e le visioni lucide e beffarde di Pier Paolo Pasolini, apocalittiche, visionarie profezie (contenute nel poema filmico "La rabbia") che raccontano di una "nuova orrenda preistoria", che sta minando politicamente ed eticamente la società contemporanea.
Nelle ultime stagioni Neri Marcorè ha molto frequentato il teatro musicale, esplorando tra l'altro Gaber e i Beatles e costruendo spettacoli che guardano sia al teatro civile che alla bizzarra giocosità del surreale. Con "Quello che non ho" siamo di fronte a un anomalo, reinventato esempio di teatro canzone (sostenuto e arricchito in scena da tre chitarristi/cantanti dal talento virtuosistico) che, ispirandosi a due giganti del nostro recente passato (De Andrè e Pasolini) prova a costruire una visione personale dell'oggi. Un tempo nuovo e in parte inesplorato in cerca di idee e ideali.

"FATHER AND SON"
(ispirato a "Gli Sdraiati" e "Breviario comico") di Michele Serra
con Claudio Bisio
regia Giorgio Gallione
1 marzo 2018
"Father and son" racconta il rapporto padre/figlio radiografato senza pudori e con un linguaggio in continua oscillazione tra l'ironico e il doloroso, tra il comico e il tragico. E' una riflessione sul nostro tempo inceppato e sul futuro dei nostri figli, sui concetti ? entrambi consumatissimi ? di libertà e di autorità, che rivela in filigrana una società spaesata e in metamorfosi, ridicola e zoppa, verbosa e inadeguata. E' una società ritorta su se stessa, ormai quasi deforme, dove non è chiaro se i vecchi lavorano come ossessi pur di non cedere il passo ai giovani o se i giovani si sdraiano perché è più confortevole che i vecchi provvedano a loro.
In "Father and son" inventiva sfrenata, comicità, brutalità, moralità sono gli ingredienti di un irresistibile soliloquio che permettono a Claudio Bisio, al suo attesissimo ritorno sulla scena, di confrontarsi con un testo di grande forza emotiva e teatrale, comica ed etica al tempo stesso.ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright