Festival "LeXGiornate", al via la nona edizione

Roberto Vecchioni

BRESCIA


Ivo Pogorelich, Avion Travel, Shlomo Mintz, Luis Bacalov. Per alcuni un ritorno, per altri un imperdibile esordio. Dal 19 al 28 settembre ritornano LeXGiornate e, come sempre, la grande musica sarà protagonista. Sono un festival nato nel 2006, giunto quest'anno alla nona edizione, che si propone di creare punti di contatto tra la musica e le altre forme di espressione artistica come la letteratura e l'arte visiva, attraverso una diversa ed originale fruizione degli spazi della città. Durante i dieci giorni verranno quindi realizzati un'ottantina di eventi dove la creatività sarà alla base di un viaggio musicale. Ogni giorno avrà un tema per filo conduttore, leitmotiv per tutti gli eventi realizzati. Ogni edizione ha un titolo diverso: e così dopo "L'Europa del Rivoluzione musicale" del 2013, dal 19 al 28 settembre 2014 "America, Americhe - La grande migrazione musicale" racconterà di come la musica abbia affiancato i flussi migratori che hanno caratterizzato il secolo scorso, passando da forte mezzo di attaccamento alla terra lasciata e alle sue tradizioni per diventare canale di espressione della propria passione, in tutto il continente americano (Nord e Sud). Non solo classica quindi, ma anche jazz e rock, passando per il tango e la bossanova. Immancabile appuntamento quello del "Cappuccino Ben Temperato", il "buongiorno" tra musica e letteratura al pubblico della kermesse condotto dalla madrina del Festival, l'attrice Pamela Villoresi, affiancata dal suono del pianoforte di Cyrille Lehn e Vincenzo Regis. Per questa edizione gli appuntamenti più "prestigiosi", che fungeranno da asse portante del cartellone, sono previsti alle ore 18 di ogni giornata, ospitati nell'aula magna dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia. Questi incontri saranno tenuti da personaggi di spicco del mondo socioculturale italiano, tra cui Roberto Vecchioni e Laura Boella (giovedì 25 settembre), Vito Mancuso (martedì 23 settembre), Massimiliano Fuksas (lunedì 22 settembre), Alessandro Cecchi Paone (venerdì 26 settembre) e Mario Luzzatto Fegiz (sabato 27 settembre). Ogni giornata si concluderà in musica con i tradizionali concerti delle ore 20.45, eventi che vedranno sul palco alcuni dei più rinomati concertisti del circuito mondiale, e con i Notturnini, appuntamenti particolari delle ore 23 che rappresentano il momento sperimentale del Festival. Ma LeXGiornate non sono solo questo: spettacoli per le scuole, appuntamenti in spazi inediti per il Festival, e una tensostruttura in Piazza Paolo VI. La kermesse conferma la sua presenza nel cuore della città, e si prepara ad offrire al pubblico un ventaglio di proposte imperdibili.
Programma completo su www.associazionesoldano.it