Il mondo di Fulvio Roiter

amazzonia

VIGEVANO


Proseguono fino al 30 luglio le due mostre che a Vigevano fanno conoscere "Il mondo di Fulvio Roiter", uno dei maestri del racconto fotografico, uno dei più grandi fotografi del panorama italiano. La prima, "Il cantico delle Creature di san Francesco", la si può visitare alla Pinacoteca Civica Casimiro Ottone (Castello Sforzesco - Scuderie ducali, I piano) da martedì a venerdì dalle 14.00 alle 17.30, e sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00. Uno dei fondamenti della poesia francescana viene qui raccontato in 26 immagini. Un lavoro, in continua evoluzione, pubblicato per la prima volta nel 1954 e premiato in Francia con il Premio Nadar (nel 1956) per la fotografia come miglior libro dell'anno.
L'esposizione "Amazzonia" si trova invece allo Spazio Excalibur (corso Genova 114) e mostra una delle aree tra le più selvagge del mondo raccontata attraverso immagini indimenticabili. Roiter è l'autore di emozionanti immagini scattate in Amazzonia durante il suo primo viaggio in Brasile. Sono passati quasi sessant'anni da quel 1957 ma le 46 fotografie esposte, 23 a colori e 23 in bianco e nero, restituiscono intatta l'emozione di quei luoghi incantati: l'Altra Amazzonia che forse tra non molto non potremo più vedere. In questi scatti si percepisce palpabile il coinvolgimento di chi sta dietro l'obbiettivo: volti di Indios ritratti nel loro ambiente naturale, foglie larghissime bagnate dalla pioggia tropicale, fiumi immensi che tagliano un verde intenso, semplici imbarcazioni di pescatori e chiazze di vegetazione variopinta diventano dialoghi dell'anima che commuovono e ispirano.
La mostra è visitabile il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.