Carla Fracci in Frera con Dolores Puthod: presenta Alessia Liparoti

TRADATE


Carla Fracci sabato 7 in Frera a Tradate con Dolores Puthod
L'étoile della Scala presenterà la sua autobiografia "Passo dopo passo" e premierà insieme all'artista e amica Puthod il concorso di disegno per ragazzi
Sarà un incontro memorabile quello tra l'étoile per antonomasia, Carla Fracci e la pittrice e amica Dolores Puthod. Sabato 7 giugno a partire dalle 17 la Biblioteca Civica Centro Culturale Frera di Tradate ospiterà la presentazione dell'autobiografia della celebre danzatrice "Passo dopo passo. La mia storia", edito da Mondadori e dialogherà con il maestro internazionale Puthod nella cornice dei suoi straordinari dipinti, molti dei quali ambientati sul palco della Scala e ritraenti, tra gli altri, la Fracci stessa. Le due artiste rievocheranno i loro 65 anni di amicizia e di collaborazione professionale, a contatto con personalità entrate nel mito come Maria Callas e Rudolf Nureyev, Margot Fonteyn e Luchino Visconti, Eugenio Montale e Giorgio Strehler.
In questa occasione Carla Fracci prenderà parte alla premiazione del concorso di disegno che ha coinvolto centinaia di bambini delle scuole locali cui seguirà la presentazione del suo libro autobiografico in cui, con la grazia e la sensibilità che l'hanno resa famosa in tutto il mondo, ripercorre la sua vita e le sue oltre 200 interpretazioni: Giselle, Giulietta, Cenerentola, Medea, Francesca da Rimini. Interpretazioni che l'hanno resa l'incarnazione del balletto e il faro indiscusso per generazioni di danzatori.
Dolores Puthod, nel contempo, presenterà una propria tavola litografica raffigurante Carla Fracci, appositamente eseguita per l'incontro a Tradate e tirata in 200 esemplari numerati e firmati dall'artista, con la controfirma dell'étoile.
L'incontro rappresenta un coronamento del successo della mostra "80 PUTHOD. L'altra verità della realtà", inaugurata il 3 maggio in Frera per celebrare gli 80 anni della inconfondibile pittrice e scenografa. Centinaia di alunni di classi di ogni ordine e grado - dalla scuola dell'infanzia al liceo artistico - si sono affollati ogni giorno per la visita guidata all'esposizione.
L'evento, condotto dalla curatrice della mostra, Marialuisa Angi e dalla giornalista Alessia Liparoti, avverrà alla presenza di numerose autorità provenienti anche dall'estero.
Nell'occasione verrà anche presentato il progetto, già in avanzata fase attuativa: "le Pinacoteche diffuse di Dolores Puthod" fortemente voluto dalla Regione Calabria, per ognuna delle cinque province che posseggono già numerose opere e affreschi del maestro Puthod e che vedrà nel prossimo anno, durante l'Expo Milano 2015 anche due luoghi in Lombardia.