Luini

La mostra, ospitata nelle sale del piano nobile di Palazzo Reale e nella sala delle Cariatidi, racconta l'intero percorso dell'artista, dalle ricerche giovanili ai quadri della maturità, con un occhio costante, da un lato, al lavoro dei suoi contemporanei (Bramantino, Lorenzo Lotto, Andrea Solario, Giovanni Francesco Caroto, Cesare da Sesto e molti altri); dall'altro, alla traiettoria artistica dei figli di Luini, e in particolare del più piccolo Aurelio. Un intero secolo di arte lombarda va dunque in scena a Palazzo Reale, attraverso tele, tavole, disegni, affreschi staccati, arazzi, sculture in legno e in marmo, codici miniati, volumi a stampa.

Il percorso espositivo presenta una selezione di duecento opere provenienti soprattutto dalle raccolte milanesi (dalla Madonna del roseto della Pinacoteca di Brera al Gesù Bambino dell'Ambrosiana, dal Sant'Antonio del Poldi Pezzoli al ciclo con i ritratti sforzeschi del Castello Sforzesco), ma integrate da significativi prestiti europei (per esempio dal Louvre e dallo Jacquemart-André di Parigi, dall'Albertina di Vienna, dal Szépmuvészeti Múzeum di Budapest) e americani (dai musei di Houston e di Washington).

Il progetto, oltre ad essere la più grande retrospettiva mai dedicata a uno dei protagonisti dell'arte del Cinquecento in Lombardia, è anche una saga famigliare, quella di Bernardino e dei suoi figli appunto, che vivono in un contesto in cui l'attività artistica è un mestiere, con regole ben precise.

Le date
Fino al 13 luglio Milano, Palazzo Reale

Orari
Lunedì dalle ore 14.30 alle ore 19.30
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle ore 9.30 alle ore 19.30
Giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 22.30
La biglietteria chiude un'ora prima

Aperture straordinarie
21 aprile e 2 giugno dalle ore 9.30 alle ore 19.30

Biglietti a partire da 13.00 €ACQUISTA I BIGLIETTI

Seguici su:
   

foto e contenuti Copyright