Giuseppe Viola. Equilibrio nell'estro

la fame, giuseppe viola

PAVIA


Spazio per le Arti contemporanee del Broletto, piazza della Vittoria

Retrospettiva dedicata al celebre artista scomparso nel 2010.
L'esposizione, che rimane aperta al pubblico fino al 23 ottobre, è presentata dalla storica dell'arte Mariachiara Vidali, organizzata e curata dall'Archivio Storico opere di Giuseppe Viola, in collaborazione con il Settore Cultura del Comune di Pavia e il patrocinio della Regione Lombardia.

Sono Allestiti in mostra 80 dipinti che ripercorrono la poetica artistica di Giuseppe Viola (1933-2010), abile artefice e virtuoso sperimentatore di tecniche e materiali.
Il percorso espositivo si snoda tra le opere giovanili degli anni 50/60, dove prevalgono le influenze impressioniste, passando attraverso le differenti tematiche sociali rappresentate con caldi impulsi e cariche espressioniste, fino alle opere di matrice più geometrica, dalle quali nasce il "Movimento Imagista", di cui Viola è stato fondatore.
Tra le opere esposte, compaiono anche lavori inediti come "Le bambole" (1963), "Il bacio" (1968/9), "Il pugile" - 1976/78), " Lotta di cavalli" (1968) collage imagista (esposizioni: Mantova, Palazzo Te - Napoli, Castel dell'Ovo), "La lotta dell'uomo" (1968) collage imagista con pelle e sughero (Esposizioni, Napoli, Castel dell'Ovo; Melzo, Palazzo Trivulzio).

Orari: giovedì e venerdì ore 16-19, sabato e domenica 10.30-12.30 - 16-19
Ingresso libero