Uno:Uno. A tu per tu con l'opera

spertini

PAVIA


Musei Civici

L'appuntamento è con "Fanciulla che scrive", gesso dello scultore pavese Giovanni Spertini (Pavia, 1821 - MIlano, 1895), copia dell'originale in marmo realizzata dall'artista nel 1867 per l'Esposizione Permanente di Belle Arti di Brera, e oggi custodita presso la Galleria d'Arte Moderna di Milano.
Spertini ritrae la Fanciulla in un ambiente domestico borghese, intenta a scrivere una lettera, e la coglie nell'intimità del gesto, soffermandosi sull'ambito privato della sfera emotiva.
Nell'opera si legge una cura minuziosa per i dettagli, e l'attenzione al vero è esemplare nella resa dei capelli, del ciuffo che ricade sulla scollatura della veste ricamata, nelle maniche, nelle frange del cuscino che ricopre lo sgabello e nei piedi che sbucano dalla veste.
Il gesso, attualmente inserito nel percorso della Quadreria dell'Ottocento, sarà presentato al pubblico da Silvia Salvaneschi - Musei Civici di Pavia.
L'ingresso a Uno:Uno è gratuito per tutti i possessori della M MUSEUM CARD. Per chi non fosse in possesso della M MUSEUM CARD, l'iniziativa è aperta al costo simbolico di 1 euro: un piccolo contributo alla salvaguardia del patrimonio artistico e culturale della città. Ritrovo presso la biglietteria dei Musei Civici alle ore 16.30, senza bisogno di prenotazione