Greta Panettieri, la voce jazz che ha conquistato gli Usa dal vivo allElegance Cafè

Panettieri

ROMA


Via Vittorio Veneto, 83/87
elena@nextpress.it - 0642016745

Rioma Brasil porta al centro della Dolce Vita di Via Veneto Greta Panettieri, tra le migliori voci italiane del momento, attualmente in tour con il suo album Non gioco più, interpretazione jazz dei più grandi successi di Mina, ma, per loccasione ha preparato un repertorio tutto brasiliano. Il Brasile è sempre stato parte del suo universo tanto da pubblicare Gretas Bakery-Brazilian Nights, disco live di standard brasiliani da Hermeto Pascoal, a Gilberto Gil, Tom Jobim, Toninho Horta e così via, per il quale ha in progetto una seconda parte, questa volta inediti in portoghese. È comparsa anche come guest e coautrice nellalbum di Patricia Romania Sou Brasileira, insieme a grandi nomi del jazz internazionale. Nel corso della serata Rioma presentà anche Viaggio in jazz, la nuova graphic novel firmata Jasmin Cacciola, che racconta in fumetti lascesa artistica della cantante umbro-romana nella sua patria adottiva, New York, dai contesti jazz tradizionali fino ai più sperimentali, passando per il latin, il brazilian, il soul e il funk.
Greta Panettieri si sta sempre più affermando nella scena jazz internazionale per le sue innate doti vocali virtuosistiche, per il suo estremo eclettismo musicale, per le sue collaborazioni illustri e per i sold out che continua a collezionare nei live club e festival sia in Italia che all'estero. L'ultimo album "Non gioco più" (Italian '60 in jazz) che rilegge i successi di Mina in chiave jazz, e che contiene una inedita versione del brano "Brava" con Fabrizio Bosso, ha conquistato anche il Giappone: da settembre è protagonista di un tour che ha già toccato diverse città italiane, New York, Barcellona e che continuerà per i prossimi mesi. Nell'autunno 2014 Greta è a fianco di Sergio Cammariere in tre brani dell'ultimo disco del cantautore. Greta Panettieri inizia la sua avventura musicale giovanissima con lo studio del violino che continua fino ai 16 anni nel Conservatorio di Perugia. Nel '94 inizia a studiare canto jazz con Cinzia Spata, nel 1998 partecipa alle clinics di Umbria Jazz come cantante, vincendo una delle borse di studio per la Berklee School di Boston. Arrivata a New York City nel 2000, Greta si immerge in un mondo di Note e di Jazz, cantando in vari contesti dai più tradizionali ai più sperimentali. Nel 2009 arriva la prima tourné Europea come opening act di Joe Jackson e nel 2010 esce negli Stati Uniti The Edge of Everything il primo album di Greta's Bakery per la Decca/UMG, al quale partecipano grandi nomi tra i quali Diane Warren. Lo stesso anno Greta è coinvolta in un progetto internazionale come guest e coautrice nell'album di Patricia Romania "Sou Brasileira" edito da Pony Canyon Records Japan. Il 2011 è anche l'anno in cui Greta torna in Italia esibendosi in varie manifestazioni tra cui una serie di concerti ad Umbria Jazz Winter#19 con Greta's Bakery. Il ritorno in Italia porta all'incontro con Gegé Telesforo, con il quale Greta inizia una stretta collaborazione che la porterà a confermare molti brani nel disco di Telesforo Nu Joy. La produzione di inediti non si ferma e con la supervisione di Larry Williams Greta's Bakery porta a termine un secondo disco 'Under Control'. Sul palco Greta Panettieri (voce), Reinaldo Santiago (batteria), Francesco Puglisi (basso)e Andrea Sammartino (piano).

Mercoledì 11 marzo
ore 22.30
Elegance Café
Via Vittorio Veneto, 83/87 - Roma
Ingresso Libero (consumazione minima euro 20)
Infoline 0642016745

Organizzatori:
  • Elegance Café