Parole alla spina

Roberta Invernizzi

VERCELLI


Nuovo appuntamento per "Parole alla Spina", ciclo di letture organizzato da Guido Michelone e presentato da Elisabetta Perfumo al Birrificio Sant'Andrea.
Giovedì 12 febbraio sarà ospite la scrittrice vercellese Roberta Invernizzi. Classe 1972, laureata in Filosofia, una vita "normale" ma emotivamente molto intensa. Nei suoi romanzi traspare la curiosità di conoscere l'altro e di descriverlo empaticamente attraverso una del tutto personale percezione del mondo.
Porterà letture tratte dalle sue prime due pubblicazioni. "Capelli. La nanostoria di Nena", ormai giunto alla quarta ristampa (edito da Effedì). Il tema scomodo e scabroso del suicidio visto attraverso la narrazione a due voci di Nena, morta suicida, e del padre che si trova a ripercorrere e rivalutare la vita della figlia attraverso gli scritti di lei, disseminati per casa. Un argomento difficile che però nello scritto della Invernizzi non lascia tristezza, ma piuttosto un messaggio di speranza per chi rimane qui a dover comprendere i perché di un gesto così estremo.
Ugualmente ci saranno letture da "Come una mosca nel latte". Prequel di Capelli. Spy story sull'esclusione, sull'amicizia, sulla diversità, su ciò che porterà Nena a fare ciò che in Capelli farà.
Il tutto condotto come sempre da Elisabetta Perfumo che, con il garbo che la contraddistingue fin dalla prima serata, porterà scrittrice e pubblico attraverso il percorso delle pubblicazioni, attraverso i perché, affrontando, questa volta, un tema molto dibattuto.

Organizzatori:
  • Birrificio Sant'Andrea Vercelli