Bergamo Historic Gran Prix, nona edizione

BERGAMO


Domenica 15 giugno torna l'evento internazionale Bergamo Historic Gran Prix, rievocazione del Gran Premio automobilistico di Bergamo vinto da Tazio Nuvolari nel 1935 su Alfa Romeo P3, oltre che "memorial" delle dieci edizioni di gare motociclistiche disputate sul "Circuito delle Mura", con il grande campione Carlo Ubbiali ed importanti moto da Gran Premio storiche. Il "Circuito delle Mura", lungo 2.920 metri, unico tracciato medioevale al mondo, verrà percorso in senso orario come nel 1935, con partenza da Colle Aperto. La manifestazione si articolerà su sei manche: due dedicate alle moto da Gran Premio, quattro alle vetture da competizione. All'evento saranno ammesse settanta vetture, selezionate dal Comitato Organizzatore, suddivise nelle categorie Anteguerra Gran Premio e Sport, Formula 1, Formula 2, Formula Junior, Formula 3 e Gts Sport fino al 1975. Già confermate alcune vetture anteguerra da Gran Premio che prenderanno parte al "Trofeo Giulio Foresti", dedicato al pilota ufficiale Bugatti nato a Bergamo. Sullo schieramento di partenza saranno presenti molte vetture dal passato sportivo glorioso come l'Alfa Romeo 8C del 1935 ex Tazio Nuvolari, la F1 Lancia Marino del 1959, la F1 Cooper Brm 12C del 1968 ex Vic Elford, la F1 Alfa Romeo De Tomaso del 1961 ex Nino Vaccarella, mentre tra le GTS da citare l'Alfa Romeo 33T/3 del 1971 ex Henri Pescarolo, la Ferrari Testa Rossa del 1959, la Porsche 935 Vaillant ex Willi Rabl e la Porsche 934 Jagermeister. Per quanto riguarda le moto storiche da Gran Premio, dopo oltre sessant' anni la Rumi torna a correre sul "circuito delle Mura" con la nuova Moto3 che disputa il campionato italiano di categoria e tutte le storiche corsaiole (nel '53 vinse con Franco Dall'Ara). Inoltre tra le quaranta moto ammesse troviamo Mv Agusta ufficiali, importanti Guzzi e Gilera, Norton ed altre case prestigiose. Nel periodo di sosta le vetture e le moto saranno esposte al pubblico in uno spettacolare paddock di rara bellezza, la piazza della Cittadella.