Noi stiamo con la sposa! 3 film e 1 spettacolo teatrale per l'Intercultura

Presso Area Metropolis 2.0, dal 4 marzo al 29 aprile 2015 Fondazione Cineteca Italiana presenta, in collaborazione con la Rete Intercultura delle scuole di Paderno Dugnano e il Teatro dell'Armadillo e con il Patrocinio del Comune di Paderno Dugnano, NOI STIAMO CON LA SPOSA!, un'occasione preziosa per riflettere con il cinema e il teatro sui temi del dialogo interculturale, oggi quanto mai necessario.

Quattro gli appuntamenti serali proposti. Apre l'iniziativa Io sto con la sposa, il film-evento realizzato grazie ad un'incredibile campagna di crowdfunding e presentato alla 71° Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti, un road movie dal tono fiabesco, coraggioso sotto ogni punto di vista che è diventato un 'film manifesto' ancora prima di uscire in sala. Il secondo appuntamento prevede la messa in scena dello spettacolo teatrale 4 storie in comune con la regia di Laura Patti, in cui quattro storie si intrecciano in una Paderno Dugnano in trasformazione; il mercoledì successivo è la volta di Pazza idea Xenia, presentato all'ultimo Festival di Cannes, incredibile avventura di due fratelli in viaggio attraverso la Grecia alla ricerca del padre che li ha abbandonati, un film dove il fantastico e il documentario (i protagonisti sono non professionisti), s'incontrano in una terra di mezzo per raccontare con leggerezza, se non proprio col sorriso, la grande tragedia contemporanea dell'immigrazione. Chiude la rassegna il capolavoro Timbuktu, candidato come miglior film straniero e diretto da Abderrahmane Sissako, uno dei maestri del cinema africano. Un potente, poetico e attuale mosaico di una quotidianità resa terribile dall'Islam radicale.


SCHEDA DEI FILM

Mercoledì 4 marzo
ore 21 IO STO CON LA SPOSA
R.: Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry. Int.: Tasneem Fared, Abdallah Sallam, MC Manar Manar. Italia/Palestina 2014, 89.
Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un'amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.

Mercoledì 18 marzo
ore 21 4 STORIE IN COMUNE
di Andrea Mambretti - regia Laura Patti - con Anna Albo, Carolina Blancato, Valentina Chiarioni, Alessandra Citterio, Andrea Mambretti, Barbara Pianta, Giuseppe Mansi, Alice Mosca, Simona Pizza.
4 storie di vita: viaggi, solitudini e valigie vuote che si trasformano in speranze e vite vere, le nostre. 4 storie di una Paderno Dugnano che da borgo agricolo si trasforma in città. 4 storie agrodolci che profumano di zenzero, cous cous, mirto e liquirizia: ingredienti e spezie che oggi sono loro come nostre. Incontri che hanno segnato lo sviluppo e che fanno la storia delle nostre città.
Lo spettacolo sarà accompagnato da un rinfresco a cura della Rete Intercultura delle scuole di Paderno Dugnano

Mercoledì 25 marzo
ore 21 PAZZA IDEA XENIA
R.: Panos H. Koutras. Int.: Kostas Nikouli, Nikos Gelia, Aggelos Papadimitriou, Romanna Lobach. Grecia, Francia, Belgio, 125.
Danny e Odysseus, due giovani fratelli di 16 e 18 anni decidono di partire da Atene alla volta di Salonicco alla ricerca del padre, che li aveva abbandonati in tenera età. Albanesi per parte della madre appena morta, si sentono stranieri nel loro Paese e vogliono essere riconosciuti dal padre per poter ottenere la cittadinanza greca. E' l'inizio di un'avventura ricca di imprevisti e di situazioni paradossali, tra realtà e sogno, attraverso la quale il regista racconterà, con tono leggero e scanzonato, la passione dei due fratelli per la canzone italiana e per Patty Pravo, cameo nel film, la loro attrazione per la cultura 'pop' dei talent show, ma anche il tema della ricerca di identità, del legame profondo tra fratelli, del diritto di cittadinanza, del senso di appartenenza a un luogo.

Mercoledì 29 aprile
ore 21 TIMBUKTU
R.: Abderrahmane Sissako. Int.: Ibrahim Ahmed (II), Toulou Kiki, Abel Jafri, Fatoumata Diawara, Hichem Yacoubi. Francia, Mauritania, 2014, 97.
Non lontano da Timbuktu, ora governata dai fondamentalisti islamici, Kidane vive pacificamente tra le dune con la moglie Satima, la figlia Toya e il pastore 12enne Issan. In città, la gente soffre impotente per il regime di terrore imposto dai jihadisti, determinati a controllare la loro fede. Tutto è stato bandito: musica, risate, sigarette, persino il gioco del calcio; le donne sono diventate ombre, ma continuano a resistere con dignità. Ogni giorno, nei nuovi, improvvisati tribunali vengono emesse tragiche e assurde sentenze. A Kidane e alla sua famiglia tutto questo finora è stato risparmiato, ma il loro destino cambia quando lui uccide accidentalmente Amadou, il pescatore che ha macellato 'GPS', la sua amata mucca.


INFO
metropolis.cinetecamilano.it / metropolis@cinetecamilano.it / T 02.87242114

Organizzatori:
  • Fondazione Cineteca Italiana
Scarica Documentazione: