La Sagra del Polastrel

Sagra del Polastrel

MONZAMBANO


Nel 1989 un gruppo di volonterosi giovani di Olfino e dintorni assumono il compito di far rivivere una delle usanze tanto care agli abitanti di queste zone: quella di festeggiare la ricorrenza della Madonna del Carmine. Organizzano quindi una piccola sagra di paese, che chiamano «la sagra del polastrel» in onore del pollo, pietanza semplice che mai è mancata sulla tavola dei contadini. Per dieci anni questa festa ha conservato il sapore della tradizione, è stata un'occasione per ritrovarsi a ballare all'aperto e rinfrescarsi con bibite e buon vino distribuiti sul posto, richiamando gente anche dai paesi limitrofi. Dal 1999, grazie anche alla disponibilità di una nuova area attrezzata, il "polastrel" non compare solo nella dicitura dei manifesti, ma anche sulla tavola. Oggi sono infatti disponibili numerosi posti a sedere all'aperto. Il fornitissimo stand gastronomico oltre a servire il rinomato polastrel su la gradela (pollo ai ferri), delizierà i partecipanti con i piatti della migliore tradizione culinaria mantovana: riso alla pilota, bigoli con sarde, grigliata mista, scottata di cavallo e il tutto accompagnato dal vino delle cantine locali.