Il ritorno a casa

"Il ritorno a casa", scritto da Harold Pinter nel 1964, è uno dei primi testi della maturità artistica del drammaturgo. Il dramma, caustico e feroce, racconta il disgregamento di legami familiari fondati sull'ipocrisia e sulle cancrene che dolori ed esperienze interne ed interiori hanno maturato nel tempo.

Fattore scatenante è il ritorno a casa di Teddy, dopo anni di lontananza. L'uomo porta con sé la moglie Ruth, unico elemento femminile in un universo di uomini. Il suo arrivo avrà effetti sconvolgenti e per certi versi inaspettati: accolta come elemento estraneo verso cui sfogare la propria misoginia, Ruth viene accettata e inserita in un gioco al massacro in cui appare allo stesso tempo come vittima e carnefice: sarà il marito Teddy ad andarsene da solo.

Pinter è tra i più complessi e originali scrittori teatrali della sua generazione. Le sue opere sono basate su situazioni psicologiche che hanno come temi la coesistenza nella medesima persona di violenza e sensibilità, o il mistero dell'animo femminile. Tutti argomenti che ritornano con insistenza in molte delle sue opere, in cui l'intreccio è talvolta quasi assente e lo svolgimento è affidato al dialogo, con cui egli sa creare intense atmosfere.

Le date
Dal 4 all'8 marzo Catania, Teatro Verga

Biglietti a partire da 25.07 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright