Giovanni Cacioppo al Teatro di Cicagna

CICAGNA


Teatro di Cicagna

Giovanni Cacioppo, uno dei comici più apprezzato dal pubblico del piccolo schermo che ha fatto ridere milioni di spettatori in programmi di successo come Colorado Cafè e Zelig, è protagonista sul palco del Teatro Comunale di Cicagna sabato 25 gennaio alle ore 21, un vero one man show per la sezione Comic Bazar della stagione 2019/2020, in una serata divertente e coinvolgente con il suo spettacolo "Ho scagliato la prima pietra".

Una verve inconfondibile e la battuta sempre pronta; con umorismo, gag e ironia Giovanni Cacioppo ha saputo costruire sulla propria risata, sul suo vivere e vedere la vita sempre dal lato ironico i suoi indimenticabili personaggi come 'Graziello' uno dei primi personaggi interpretati da Cacioppo per la celebre trasmissione Mai dire Martedì della Gialappa's Band, il 'Viaggiatore Cacioppo' o il 'Cittadino Cacioppo', un tipico italiano medio che fonda le sue polemiche sull'ignoranza delle sue convinzioni.

Il successo di Giovanni Cacioppo scaturisce sicuramente dal suo stile, chiaro, semplice e alla portata di tutti. Il comico, in ogni suo monologo, tiene sempre ben presenti le sue origini siciliane. Molti dei suoi sketch, infatti, ironizzano suoi luoghi comuni tipici sui suoi corregionali e sui meridionali, in generale.

"Ho scagliato la prima pietra" vuole essere uno spaccato ironico sull'uomo di oggi, sulle situazioni paradossali della vita quotidiana e sulla dipendenza mediatica, con particolare riferimento all'uso eccessivo dei social network.
Il titolo dello spettacolo non va inteso come il gesto di chi è senza peccato (anzi) ma di chi con questa azione vuole sensibilizzare, fare riflettere il pubblico ed innescare una reazione.
Si informa il pubblico su come mettere in atto piccole furbizie per evitare multe ai posti di blocco, come comportarsi al ristorante in tempi di crisi, cosa può capitare in una vacanza low cost e così via.
L'uso del web, dei social, la mancanza di lavoro, le aspettative di vita, la moda gli usi ed i vizi della nostra epoca sono i binari sui quali stiamo viaggiando ed insieme cercheremo di capire dove ci stanno portando, con paradossi e sarcasmo si cerca di trovare il bandolo della matassa se quello che facciamo è giusto, è sbagliato o semplicemente è.

Un monologo di sessanta minuti dove è prevista la partecipazione del pubblico, perché senza pubblico non avrebbe senso stare un'ora sul palco: parola di Cacioppo.


Qualche curiosità su Cacioppo: inizia a farsi conoscere nel 1994, quando vince il concorso "Zanzara d'oro" a Bologna e realizza in teatro il monologo comico "Acqua e selz". Da allora, prende parte a numerosi programmi televisivi: "Maurizio Costanzo Show", "Tivù cumprà" con Mirabella e Garrani, la trasmissione per ragazzi "Solletico", "Scatafascio", il programma di Paolo Rossi su Italia 1, Zelig (dal 1998), "Torno Sabato" (2003-2004), Mai dire lunedì, Mai dire Martedì, Che tempo che fa e Colorado Cafè.