"Segni d'infanzia",nono anno di arte e teatro per le nuove generazioni

Segni d'infanzia

MANTOVA


In arrivo la nona edizione di «Segni d'infanzia», il festival internazionale d'arte e teatro per le nuove generazioni, che si terrà a Mantova dal 5 al 9 novembre. L'animale simbolo dell'edizione 2014 è la cicogna, che con il suo lungo becco trasporta in modo metaforico il senso profondo di scambi e legami, sia di natura umana che culturale, alla base dell'arricchimento di tutti noi. Tutte parole chiave che vengono incarnate dalla cicogna la quale rappresenta quest'anno anche il logo legato alla manifestazione, disegnato per l'occasione dal coreografo, danzatore e direttore dell'ultima Biennale Danza, Virgilio Sieni. Per ben cinque giorni Mantova diventerà la sede di spettacoli, percorsi d'arte ed incontri legati ai sensi, ma anche di laboratori, pittura en plein air e tanto altro.
Presenti artisti di grande calibro. Tra gli altri Barbara Melois, Limfjordsteatret, Teatropersona e Accademia Perduta/Romagna Teatri, Teatro Gioco Vita, Teatro all'improvviso, i quali coinvolgeranno e condivideranno con i bambini presenti la capacità di mettersi in discussione con la generosità tipica dell'infanzia, che caratterizza in modo puro ed innato i piccoli. Il Festival è dedicato ai bambini dai 18 mesi fino ai ragazzi di 18 anni. Tra gli appuntamenti previsti tornano gli «Spunti(ni) critici». Momento basato sullo scambio e sul confronto fra critici internazionali, artisti e spettatori, nato all'interno del progetto Il Calabrone Critico e sostenuto da Fondazione Cariplo.
Inaugurazione mercoledì 5 novembre alle ore 9:00, presso il Teatro Bibiena, con un divertente simposio a cura di Armando Massarenti de Il Sole 24 Ore dedicato agli studenti delle scuole secondarie.
Info e programma: http://www.segnidinfanzia.org/