Balletto Don Chisciotte

Sulla musica immediata di Minkus, le avventure di Don Chisciotte e del fido scudiero Sancho Panza si incrociano, o meglio fanno da pretesto per una storia d'amore e per una serata di scoppiettante danza. Fra fughe, inganni e travestimenti, la giovane Kitri e il barbiere Basilio coroneranno il loro sogno; Don Chisciotte lotterà con i mulini a vento e danzerà con la sua Dulcinea nel sogno di un giardino incantato. C'è il respiro di un'opera buffa, di una pièce della Commedia dell'Arte in questo balletto senza pensieri, tra folklore spagnolo, danze di gitani e il candore sospeso del regno delle Driadi. Scintillante e pieno di temperamento, Don Chisciotte richiede superba tecnica, nelle variazioni e soprattutto nel gran pas de deux finale che celebra il trionfo dell'amore: una vera prova di bravura per ogni étoile.

Direzione

Coreografia: Rudolf Nureyev
Supervisione coreografica: Maina Gielgud
Musica: Ludwig Minkus
Orchestrazione e adattamento di John Lanchbery

Direttore: Aleksander Titov
Scene: Raffaele Del Savio
Costumi: Anna Anni
Supervisione ai costumi: Irene Monti
Luci: Marco Filibeck

Artisti ospiti

Tamara Rojo (17, 19, 24 set.)
Ivan Vasiliev (17, 19, 24 set.)
Natalia Osipova (22, 25, 27 set.)
Leonid Sarafanov (22, 25, 27 set.)

Per ragioni personali che le impediscono di allontanarsi da Mosca, la étoile Svetlana Zakharova ha dovuto rinunciare alle recite di Don Chisciotte. La Direzione del Ballo ha quindi deciso di affidare le recite inziali del 17, 19 e 24 settembre a Tamara Rojo, che danzerà con Ivan Vasiliev. A causa di un infortunio, Denis Matvienko è impossibilitato a partecipare alla produzione. Natalia Osipova avrà quindi nuovamente accanto Leonid Sarafanov.

Le date
Dal 17 al 27 settembre Milano, Teatro alla Scala

Biglietti a partire da 21.00 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright