Coppia aperta, quasi spalancata

E' la storia grottesca di due coniugi alle prese con un matrimonio che sta andando allo sfascio e che decidono di sperimentare la formula della "coppia aperta" per risolvere i problemi della loro relazione. Ma la "coppia aperta" in realtà è un'invenzione del marito per giustificare le sue infedeltà di immaturo, vanaglorioso dongiovanni (con comico strazio della moglie ridotta a maldestri tentativi di suicidio). Infatti, fino a che di questa libertà fruisce il maschio va tutto bene, ma cosa succede quando anche la donna, superate le iniziali ritrosie, decide di reclamare la sua parte trovandosi un altro, bello, intelligente, docente universitario, ricercatore nucleare, innamorato di lei? ? I ruoli si invertono: il marito strilla, va in crisi, vuole la mamma e minaccia il suicidio, salvo poi ringalluzzirsi precipitosamente non appena la moglie, impietosita, confessa di avere inscenato una situazione del tutto inventata. Naturalmente, a questo punto, non può mancare il classico colpo di scena ?

La commedia, datata 1983, è il lavoro di due comici purissimi, la coppia più famosa e, forse, più dialetticamente scomoda del teatro italiano, che ha vissuto per decenni in un clima di diffuso ostracismo intellettual-culturale combattendo spesso con la censura. Con più di settecento allestimenti nel mondo, è l'opera di maggior successo scritta dai due artisti. Tra le edizioni italiane si ricordano quella recitata dalla stessa Rame con Giorgio Biavati e quella prodotta a fine anni Novanta dal Teatro Stabile di Bolzano con Patrizia Milani e Carlo Simoni.

Le date
Dal 22 al 27 settembre Milano, Teatro Carcano

Biglietti a partire da 25.00 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright