La commedia degli spettri

La Mostellaria, nota anche come la Commedia degli Spettri fa parte del "ciclo della beffa" perché il motore di tutto è in effetti una grande beffa: il servo, infatti, dice infestata la casa in cui fa baldoria il padroncino per impedire al padrone, arrivato da lontano, di sorprendere il figlio.

Magno cum gaudio ritroviamo in essa alcune caratteristiche del teatro plautino: i cosiddetti "nomi parlanti" ovvero "collegati alla vicenda"; la presenza del servus callidus (servo astuto) artefice degli intrecci; il linguaggio vivacissimo e popolare, colorato da battute comicissime e imprevedibili e i molti, ritmatissimi colpi di scena?

Le date
Dal 21 ottobre al 2 novembre Torino, Teatro Erba

Biglietti a partire da 24.75 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright