Paralisi

Quattro ragazzi, tra i diciotto e i venticinque anni, vivono reclusi dentro un appartamento nella periferia di una grande metropoli e sopravvivono apatici al tempo che li uccide, a un sistema malato che soffoca ogni loro aspirazione. Privi di qualsiasi comunicazione, sfoggiano fatica, noia, infelicità e totale rassegnazione agli eventi. La violenza è il solo sentimento che li pervade, in una paralisi del sistema di cui sembrano essere i protagonisti. La scrittura è tagliente, incisiva. Il dialogo è incalzante, violento, affettuoso e, in molti momenti, assolutamente comico. È una feroce critica verso una società sempre più sorda al grido dei giovani. Così l'autore: "Ho scritto questo testo cercando di dar voce ad un malessere esistenziale che percepisco soprattutto tra noi giovani. C'è una voglia di sognare, di costruire il proprio futuro che viene sistematicamente soffocata dagli eventi sociali. Ma non per questo ci dobbiamo buttare giù, il testo ci fa capire quanto la fantasia e la purezza dei sentimenti vincano sempre".

Lo spettacolo è stato proposto al Teatro Technis di Londra, un teatro off fondato e diretto dal regista d'avanguardia George Eugeniou.

Le date:
12 e 13 settembre Torino, Teatro Erba

Biglietti a partire da 14.30 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright