Trappola mortale

Grande successo a Broadway, dove venne replicato pr cinque anni consecutivi dopo il debutto nel 1978, ebbe nel 1982 una fortunata versione cinematografica diretta da Sydney Lumet, protagonisti Michael Caine e Christopher Reeve.

A oltre venticinque anni fa risale la messinscena italiana (sempre nella traduzione di Lunari e la regia di Coltorti, ma con Paolo Ferrari interprete principale) cui venne assegnato il prestigioso premio Biglietto d'Oro Agis per il maggiore incasso della stagione.

Sydney Bruhl è un commediografo in piena crisi creativa, incapace di infondere tensione e drammaticità ai testi che porta in scena. Il suo ultimo lavoro, un giallo, è stato un clamoroso fiasco. L'occasione d'oro per prodursi in un nuovo successo che gli faccia riguadagnare il terreno perduto e salvare la propria reputazione gli viene offerta dal giovane Clifford Anderson, che ha appena terminato di scrivere un thriller veramente avvincente dal titolo Trappola mortale. Il testo di Levine utilizza diabolicamente i toni del noir per descrivere l'avidità dell'uomo senza scrupoli alla continua ricerca del potere, della realizzazione personale e della soddisfazione dei propri insaziabili istinti.

Le date
13 marzo Varese, UCC Teatro
Dal 26 al 28 marzo Monza (MB), Teatro Manzoni

Biglietti a partire da 16.00 €ACQUISTA I BIGLIETTI

foto e contenuti Copyright